Convegno Liberos

Convegno Liberos Dal: 13/10/2012 Al: 14/10/2012

Ogni libro è un capitale che silenziosamente ci dorme accanto, ma che produce interessi incalcolabili.Goethe J.W.


E' il momento, ci siamo detti.
In due mesi oltre cento operatori della filiera si sono affiliati a Lìberos sulla fiducia, decine di collaboratori hanno offerto il loro supporto preventivo e il numero dei lettori che ci stanno scegliendo come casa virtuale aumenta costantemente ogni giorno. Ora è il momento in cui fare tesoro delle energie dell'estate e farle diventare progetti e orizzonti, insieme.


Convegno Liberos 13 e 14 ottobreVediamoci, è importante.
Facciamolo sul serio, bene e presto, perché ci sono molte sfide da affrontare e non è più tempo di rimandare le scelte.

La data buona ci sembra quella del 13/14 ottobre. Come luogo di incontro abbiamo voluto Fordongianus , terra di mezzo comoda per tutti, e abbiamo steso un programma di riflessioni e incontri molto progettuale, coinvolgendo le competenze sarde della nostra rete e unendole a quelle di qualche ottimo esempio oltremare. Vorremmo che ci fossero prima di tutto i librai, i bibliotecari, le associazioni culturali, le organizzazioni dei festival, gli autori, gli editori e tutti i professionisti che a vario titolo contribuiscono a diffondere e difendere la lettura in Sardegna. Non importa se non fanno ancora parte di Lìberos: sono benvenuti comunque. Vorremmo che ci fossero anche i lettori, ma è giusto precisare che questo non sarà un festival. Gli autori che saranno presenti non parleranno dei loro libri, ma della possibilità di un futuro per i libri di tutti. Nessuna kermesse: ai lettori che verranno vogliamo mostrare quanta passione, quanti saperi e quante risorse ci sono sotto le copertine dei libri che amano; sono benvenuti a tutti gli incontri, perchè per noi i lettori non sono "utilizzatori finali", ma il perno portante di ogni scelta.

Allora, che siate lettore o libraio, autore o bibliotecario, editore o associazione culturale, il 13 e 14 ottobre venite a Fordongianus e portatevi il costume!
Faremo insieme molte cose, ma anche una bella nuotata.
Naturalmente in stile lìberos.

Programma


 

SABATO 13 OTTOBRE

ore 18:00
Saluti e introduzione del convegno.
ore 18:30
Dialogo sul tema: "Fare storie - editoria 2.0". Intervengono Lorenzo Fazio (Chiarelettere), Francesca Casula (Aìsara) e Alessio Pia (Edizioni di Karta). Gli editori si interrogheranno (e condivideranno le loro prassi) su tre questioni chiave dell'editoria che cambia: il confronto con il paradigma "social", la crisi dell'editoria tradizionale e la sfida digitale. Coordina lo scrittore Antonio Bachis.

ore 20:00 cena

Dopocena con l'autore.
ore 21:30 Gli autori aderenti a Lìberos e i lettori che verranno dialogheranno con Giorgio Vasta e Chiara Valerio su come sta cambiando il rapporto tra gli autori, i lettori, i nuovi media e i mediatori tradizionali.

DOMENICA 14 OTTOBRE

ore 11:00 Aldo Addis (libraio e vicepresidente ALSI e ALI), Sandro Ghiani (bibliotecario), Alice Bigli (libraia e fondatrice del festival "Mare di libri"), Davide Corriga (sindaco di Bauladu e fondatore della prima consulta dei giovani in Sardegna) e Angelo Deriu (presidente associazione intercomunaleIsperas) dialogano sul tema: "La trama del territorio - nuovi modi di fare cultura in rete".

ore 13:00 pranzo e riposo/piscina

ore 15:30 laboratori di settore, dove verranno presentati e discussi i progetti Lìberos per i prossimi mesi e spiegate bene le potenzialità del sito, dei punti VIR e del forum.

    Librai
    Bibliotecari e associazioni culturali
    Editori e festival

ore 17:30 Sintesi e conclusioni (e finale in piscina)

 

Chi sono i relatori e perchè li abbiamo scelti:



Lorenzo Fazio è patron di Chiarelettere (e socio editore de Il Fatto Quotidiano). Con questa casa editrice innovativa ha sbaragliato classifiche e previsioni, rivelandosi come l'editore che negli ultimi anni è stato più capace di interpretare i segni del cambiamento e trasformarli in scelte efficaci.

Francesca Casùla, oltre che socia fondatrice di Lìberos, è editor della casa editrice Aìsara, una realtà in forte crescita che ha saputo uscire dagli stereotipi del "romanzo sardo" per aprirsi alle novità italiane e all'est europeo.

Davide Corriga prima di fare il sindaco di Bauladu è stato animatore della Consulta Giovanile di Bauladu, la prima della provincia di Oristano, creando un modello virtuoso a cui si sono riferite molte delle consulte dei giovani nate dopo.

Giorgio Vasta, autore per Minimum Fax, è un operatore culturale a tutto tondo, che conosce bene le dinamiche della filiera e che negli ultimi anni ha progettato scelte di rete per la promozione di giovani scritture e nuovi spazi culturali.

Chiara Valerio, scrittrice e editor, è madrina di Lìberos dalla prima ora. Esperta di letteratura e delle dinamiche dell'editoria, è una che non ha paura delle scelte future (e averla con noi ci porta fortuna).

Angelo Deriu è il presidente di Isperas, l'unica associazione culturale sarda nata come rete e organizzata per operare su più comuni. Nel Meilogu promuove occasioni di incontro e approfondimento per i paesi di Mara, Pozzomaggiore, Cossoine, Padria e Semestene.

Alessio Pia è direttore della casa editrice Edizioni di Karta, l'unica casa editrice totalmente digitale in Sardegna e una delle poche esistenti sul territorio italiano. Nativo digitale, è l'esperto che ci vuole per spiegarci come cambieranno le cose con le nuove tecnologie editoriali.

Aldo Addis è un bravo libraio, ma è anche il vicepresidente dell'Associazione Librai Italiani e dell'Associazione Librai Sardi, il che gli da una visione del mestiere del libraio a 360 gradi. Anche per questo Aldo è socio fondatore di Lìberos.

Alice Bigli è una giovane libraia di Rimini che si è inventata un festival unico in Italia: pensato per gli adolescenti (età rognosa a cui non si rivolge mai nessuno), è proprio realizzato da loro. Per noi è la persona più giusta per immaginare i lettori del futuro.

Sandro Ghiani è bibliotecario esperto e direttore del sistema bibliotecario del Sarcidano, Barbagia di Seulo e del Museo del Rame di Isili. Tra i primi a far aderire la sua biblioteca a Lìberos, è uno che di reti ne capisce molto.

Antonio Bachis è scrittore in collettivo e in prima persona. Appartiene all'ultima generazione degli autori sardi in libreria e ha aderito a Lìberos sin dal suo lancio a Gavoi.

Manuel Persico è il progettista web del social network liberos.it. Quello che noi abbiamo sognato lui lo ha reso raggiungibile con un click. Nei laboratori del convegno spiegherà come usare tutte le potenzialità del sistema Lìberos on line.

Pier Franco Fadda, Sarah Poddighe, Giannina Canu, Daniele Pinna e Michela Murgia sono gli altri fondatori di Lìberos. Coordineranno i laboratori e faranno in modo che la macchina del convegno funzioni bene per tutti.

 

 

Fonte: Liberos