Le strade del vino

Le strade del vino

Un territorio di...vino

La Sardegna è famosa in tutto il mondo per il suo mare, ma è una terra molto ricca anche dal punto di vista enologico e gastronomico. Gli itinerari del vino nascono, quindi, nel tentativo di valorizzarne non solo i prodotti, ma anche il territorio dal quale nascono; un territorio fatto di colline, boschi di lecci e lentischi, pascoli e vigneti, nuraghi, chiese di epoca medievale e borghi.

Noi del Sardegna Grand Hotel Terme vi proponiamo i nostri itinerari del vino, alcuni più brevi, altri più impegnativi, per farvi scoprire alcune fra le migliori etichette dell’isola.


  • Verso Mogoro per scoprire il Semidano

    Verso Mogoro per scoprire il Semidano

    Mogoro, Terralba, Arborea e i loro vini

    Mogoro è un comune situato nella regione collinare della Marmilla, su un altopiano, chiamato Su Struvina, che si apre ai piedi del Monte Arci, di origine vulcanica; per questo motivo, in epoca pre-nuragica, è stato un importante centro di lavorazione dell’ossidiana.

    Dettagli

  • Oristano e l'entroterra fra vino e prodotti tipici

    Oristano e l'entroterra fra vino e prodotti tipici

    Non solo vino

    Samugheo sorge nel cuore delle colline Mandrolisai, in un territorio ricchissimo di reperti archeologici,  tra cui spiccano il nuraghe di Perda Orrubia, le domus de janas di Spelunca Orre, il sepolcro giudaico in località Pranu ‘e Laccos, la tomba dei giganti Paule Luturu e i resti del castello di Medusa, di epoca bizantina, che si trovano in una gola rocciosa scavata nel marmo.

     

    Dettagli

  • Lungo la costa occidentale fra Vermentino e Cannonau

    Lungo la costa occidentale fra Vermentino e Cannonau

    La costa e i suoi vini

    Oristano è situata al centro della Sardegna, sulla costa occidentale dell’isola, famosa in tutto il mondo per la Sartiglia, illustre giostra cavalleresca che tutti gli anni si disputa in occasione del Carnevale.

    Dettagli

  • Alghero - Fra coralli e vino

    Alghero - Fra coralli e vino

    Cinquanta sfumature di rosso

    Lungo le rive del fiume Temo, l’unico corso d’acqua navigabile della Sardegna, sorge Bosa. Grazie alla sua posizione privilegiata, la cittadina fu dimora, un tempo, dei fenici e venne in seguito colonizzata dai romani.

    Dettagli