CHECK IN ONLINE
 


Seleziona le date, inserisci il numero totale di persone per trovare la disponibilità e scegli fra le nostre migliori proposte.

La Musicoterpia...

“La musica è un linguaggio di energia, una vibrazione di emozioni e gioia. Parla ai nostri principali desideri e sentimenti. Supera barriere linguistiche e confini politici, è un mezzo potente attraverso il quale gli esseri umani possono sentirsi in armonia.”. (Patrick Groneman)
 

Parlando di musicoterapia, il pensiero corre veloce a immagini ricorrenti che potrebbero definirsi "percorsi di avvicinamento alla musica", dove si vedono persone e bambini attenti a suonare strumenti musicali, improvvisando liberamente e scoprendo l'influenza dei suoni. Questo è uno dei tanti orientamenti riconducibili alla parola "musicoterapia" che è, di fatto, una modalità di approccio alla persona che utilizza la musica, il suono o il ritmo come strumento di comunicazione non verbale, per intervenire a livello:

  • educativo
  • riabilitativo
  • terapeutico

La vera musicoterapia ci porta a scoprire e interagire con la vera essenza fisica, mentale, spirituale e dell'inconscio del nostro essere.

Ha una storia millenaria, trae origine dall'antica medicina cinese, e si evolve fino ai primi trattati del 1700 (Richard Brockiesby). Si è poi meglio definita dai primi del 1900 con studi ufficiali, in virtù di una importante evoluzione anche sotto l'aspetto scientifico. Supportata con prove scientificamente testabili è diventata una scienza riconosciuta a livello mondiale.

 

Potere della musica

L’influsso del suono nell’essere umano è un fatto riconosciuto da secoli. Ad esempio gli sciamani nelle culture antiche usavano la musica per migliorare la concentrazione, e aumentare la volontà di ritrovare e conservare il benessere psico-fisico. 
Senza risalire ai tempi antichi pensiamo ad esempi più vicini a noi, sull’influenza che ha la musica nella nostra vita:

  • le bande militari usano la musica per infondere fiducia e coraggio;
  • agli eventi sportivi si usa la musica per suscitare entusiasmo;
  • gli studenti usano la musica per memorizzare più facilmente i primi testi;
  • i centri commerciali usano la musica per invogliare gli acquirenti a comprare;
  • i centri medici usano i benefici della musica per rilassare i pazienti.

L'energia trasmessa dalla musica e dai suoni, ha un potere immenso sulla nostra condizione psicofisica e mentale.

Nessuno è insensibile a questa energia sottile ricca di vibrazioni armoniche che interagisce con il nostro corpo, donandoci una sensazione di benessere, di armonia e riequilibrando i nostri stati perturbati.

Dal bimbo fino all'adulto, ma meglio sarebbe dire dal feto, visto che già a partire dalla sesta settimana di gravidanzan il feto percepisce già queste vibrazioni sonore, passando poi per l'importantissimo sostegno che può dare nelle problematiche della fase preadolescenziale e adolescenziale, nell'apprendimento scolastico e in tutte le tematiche legate alla fascia d'età dai 4-5 anni fino ai 25-27 anni. Anche per l'adulto e le coppie confrontante con i vari momenti della vita comune, fino alla fase crepusciolare, dove l'anziano ha bisogno in particolare di risvegliare i suoi ricordi quale fonte di armonia per una vita serena.

Questa energia sottile va incanalata in determinati punti del nostro corpo seguendo precise tecniche, anche tramite l'aiuto di un musicoterapeuta qualificato, in modo da poter beneficiare al massimo della sua forza terapeutica.

Inoltre va ricordato che la musicoterapia oltre all'aiuto in determinate patologie, può diventare, una volta appresa la metodologia corretta, anche una filosofia di vita rivolta al benessere psicofisico quotidiano, sia nei bambini che negli adulti.

In questa breve presentazione, non vogliamo addentrarci nel contesto scientifico di questa importante e affascinante disciplina. Vogliamo solamente attirare la vostra attenzione sui principi fondamentali che questa disciplina può offrire per migliorare la nostra qualità di vita.