Gambe pesanti: alcuni rimedi

Gambe pesanti: alcuni rimedi

Prendersi cura di sé anche con i rimedi naturali

Grazie alle proprietà osmotiche il sale (sotto la doccia!) aiuta a eliminare i liquidi.

Alla fine di una lunga giornata preparare una ciotola con un olio naturale e qualche cucchiaio di sale da cucina, poi spalmarlo sulla pelle bagnata massaggiando dalle caviglie in su, fino alla pancia e sciacquare abbondantemente terminando con una doccia fredda sulle gambe; con alcune gocce di olio essenziale di menta piperita o rosmarino doneranno un piacevole effetto rinfrescante.

Subito dopo sdraiarsi tenendo le gambe in verticale appoggiate contro il muro per circa un minuto.

Applicare quindi un gel a base di sostanze che aiutino la fisiologica funzionalità del microcircolo, tra i rimedi naturali: rusco, vite rossa e centella asiatica,

Usare il gel quotidianamente previene il ristagno delle tossine e favorisce il drenaggio dei tessuti eliminando i gonfiori; nei casi più severi è bene consultare il medico.

Camminare scalzi ha un effetto rilassante e svolge un'azione benefica per la circolazione.

Il peggior nemico delle gambe è la sedentarietà. A scopi preventivi è importante, dunque, svolgere ginnastiche 'dolci'. Le attività ideali per le gambe, che rafforzano la muscolatura in modo soft, sono: la marcia, il jogging, la bicicletta, le camminate ma anche specificatamente le attività in acqua come il nuoto, l’aquagym, o anche semplici movimenti o piccole camminate in acqua. La contrazione regolare e ritmica dei muscoli delle gambe rappresenta un mezzo efficacissimo ed assolutamente fisiologico - come un vero e proprio massaggio - per aiutare la risalita del sangue venoso.

Stare per molto tempo in piedi senza contrarre la muscolatura del polpaccio, oppure seduti tutto il giorno dietro ad una scrivania, è come se i muscoli fossero addormentati ed a volte fanno persino male quando si cerca di muoverli.

Chi lavora seduto alla scrivania dovrebbe cercare di alzarsi regolarmente ogni 30 minuti per fare qualche passo. Nella posizione seduta mantenere la schiena dritta e aderente allo schienale, le ginocchia appena piegate e i piedi appoggiati su un poggiapiedi alto circa 20 centimetri.

Chi sta a lungo in piedi dovrebbe muoversi ogni tanto alzandosi sulle punte dei piedi e ridiscendendo, in modo da contrarre i polpacci, cercare poi di alternare alcuni minuti di riposo, distesi o comunque con le gambe sollevate rispetto al tronco.

Anche Un regime alimentare bilanciato è indispensabile per mantenere il giusto peso forma che, oltre a non affaticare il cuore, favorisce un'efficace azione di ritorno del sangue venoso. Indugiare di frequenti in fritti, sughi e intingoli, consumare molta carne e insaccati, prediligere zuccheri e grassi in modo eccessivo, porta ad avvertire un peso crescente a carico delle gambe.
A beneficio della circolazione e in aiuto l'organismo è preferibile consumare piatti leggeri e crudi come insalate e verdure, frutta, pesci, carni bianche, formaggi magri, pasta e pane integrali e scegliere condimenti semplici quale l'olio crudo di oliva e l’olio di lino.

È molto importante inoltre bere molta acqua e tisane depurative non zuccherate in modo da favorire il transito intestinale.

Concedersi due giorni di relax ogni tanto, regalandoti un massaggio drenante insieme all'applicazione di un fango detossinante potrà dare un ulteriore sollievo alle gambe pesanti ed una sferzata di energia al corpo e alla mente.